Pagine

giovedì 26 febbraio 2009

È sbagliata la domanda

Allora, dicevamo: i cani mordono di più con la luna piena o no?

Gli stessi due lavori che hanno incuriosito il prof. Sentimento Cuorcontento hanno intrigato anche due studiosi greci, uno dell’università di Atene e uno della Johns Hopkins University di Baltimora, USA. I due tizi hanno studiato 2642 morsi (solo cani) nell’arco di circa due anni e mezzo, usando un accorgimento in più: cercando cioè non solo la correlazione con la fase lunare ma anche simultaneamente quella con i fine settimana e la stagione.
C.E. Frangakis, E. Petridou “Modelling risk factors for injuries from dog bites in Greece: a case-only design and analysis” Accident Analysis & Prevention 35:435-438 (2003)
Qual è il risultato?
We found that increased risk of injury from bites was associated with weekends versus weekdays […], summer versus winter […], and fall or spring versus winter […]. The results support the hypothesis that longer leisure time at these levels of factors does increase the risk of having a bite injury. Moreover, after controlling for these factors, risk of bite injury was not associated with moon periods, thereby also helping settle a longstanding argument.
Quindi, anche se il meccanismo non è chiarissimo, il fatto che gli inglesi trovassero più morsi con la Luna piena potrebbe (potrebbe!) essere dovuto al fatto che quando la notte c’è più luce uno sta più un giro all’aria aperta, ed ha più probabilità di incontrare e fare innervosire un cane (o qualcosa del genere).

Qual è stato l’errore? Gli inglesi nelle loro conclusioni avevano scritto
In our study we showed that an association exists between the lunar cycles and animal behaviour and that animals’ propensity to bite humans accelerates sharply at the time of a full moon.
No: questa sarebbe stata la risposta alla domanda « i cani mordono di più con la Luna piena»! La domanda a cui loro hanno risposto con il loro studio era più generale: «ci sono più morsi di cane con la Luna piena», e la risposta è probabilmente no.

La risposta alla prima domanda è invece qualcosa di simile a «no, però c’è più gente in giro da mordere»…

2 commenti:

Andrea Bernagozzi ha detto...

Gentile prof. Sentimento Cuorcontento,

grazie per la soddisfacente risposta, 'triggerata' da un mio precedente post e che ha elaborato come omaggio alla mia tesi di Master alla Sissa.

I cani lunatici mi interessano non solo per questioni di studio e comunicazione con il pubblico, ma anche a livello personale.

Lavorando in un osservatorio in Valle d'Aosta e tornando a casa a piedi passando vicino alle stalle, l'incontro notturno con i cani è un appuntamento quasi fisso: Chicco e Chicco 2 a Lignan, Bella a Saquinod e i cani mutoidi di Giuseppe che da Le Cretes scendono a Venoz (tutte frazioni montane del comune di Nus, nella valle di Saint-Barthélemy).

In relazione a quanto ha scritto, posso dire che quando c'è la Luna nuova il cane scuro si confonde con il buio della notte e ciò massimizza le probabilità d'incontro e di eventuale morso.

Con la Luna piena invece lo vedo subito diminuendo la possibilità di subire un danno. Inoltre vado a casa prima, perché la forte luce lunare impedisce di compiere osservazioni scientifiche raffinate (diverso il caso delle osservazioni di divulgazione con scuole e pubblico). Quindi sono più sveglio e cammino più velocemente, diminuendo il tempo di percorrenza. Anche questo concorre a ridurre la probabilità di incontro e morso.

Insomma, nel mio esperimento con la Luna piena diminuisce la sezione d'urto per i morsi da cani. Nettamente in controtendenza con la credenza diffusa e il lavoro inglese.

Anche se ormai i cani hanno imparato a conoscermi e se mi abbaiano lo fanno svogliatamente e da lontano, più per timbrare il cartellino che altro.

Ciò mi permette di affermare che lavorare in un osservatorio astronomico riduce la probabilità di morso da cane con *qualsiasi* fase lunare.

L'ennesimo beneficio della scienza alla nostra vita!

Ancora grazie e alla prossima, Andrea

Stefano Bagnasco ha detto...

Ciao Andrea,

mi fanno un po' impressione i cani mutoidi di Les Cretes... spero che questo Giovanni li tenga a bada. Hanno le bave verdi e luminescenti?

S.

Posta un commento