Pagine

martedì 9 marzo 2010

Giacobbo e la fine del mondo - VI

Lasciamo momentaneamente da parte la storia dei Teschi di Cristallo, perchè potrebbero presto esserci novità.

L'Archaeological Institute of America pubblica la rivista Archaeology, che un paio di anni fa aveva raccontato il lavoro dell'antropologa Jane McLaren Walsh sui Teschi di Cristallo: trovate la storia qui. Nell'ultimo numero della newsletter, a cui il prof. Sentimento Cuorcontento è naturalmente abbonato, fa il possibile per farci venire l'acquolina in bocca:
Coming Soon...

The "Skull of Doom"
Scientific testing and archival research expose the strange history of the Mitchell-Hedges crystal skull
Aspettiamo trepidanti; intanto, prosegue la lettura del libro.

Dopo la profezia dei Maya, è adesso il turno, come recita il titolo del capitolo, delle Altre profezie: dall'Egitto all'Apocalisse. Ci stanno dentro tutti i classici, nell'ordine: la Sfinge di 13.000 anni, Angkor Wat, Tiahuanaco, il libro dell'Apocalisse, il Codice Genesi, Fulcanelli e la Croce Alchemica di Hendaye, l'I-Ching e la new age. Poi, dalle parti di pag. 100, tira le fila del ragionamento. Stasera il prof. S.C. è di umore enigmistico, e vi propone una sfida a Trova gl'intrusi. Quale di queste affermazioni è apocrifa?

  1. I Maya sono la guida nutrita di un gruppo di profeti che hanno diramato il medesimo messaggio su tutto il pianeta
  2. Maya è un termine chiave della filosofia indù che significa «origine del mondo»
  3. Maya era il nome della madre di Buddha.
  4. Nell’epica vedica Mahabharata leggiamo che Maya si chiamava un grande astrologo, mago e architetto.
  5. Maya era il nome della nutrice del leggendario faraone Tutankhamon.
  6. Maya si chiamava la margarina più venduta in Italia nel 1982, esattamente trent’anni prima del 2012.
  7. Nella mitologia greca dalla relazione tra Atlante e Pleione sono nate le Pleiadi; una di loro si chiama Maia.
  8. Il nostro mese di maggio deriva il suo nome da quello della dea romana della primavera Maia.

7 commenti:

Stefano Bagnasco ha detto...

Ah, e no, neanche qui ancora niente Templari. Cominciano a mancarmi.

S.

juhan ha detto...

Io vado sulla margarina: è troppo recente per aver acquistato una dose sufficiente di farloccosità tale da interessare Giacobbo (che pure è di bocca buona). Per quanto riguarda i Templari credo sia il caso di farci una croce sopra. Il loro mistero rimarrà sempre misterioso.

Anonimo ha detto...

Fra tutte quelle affermazioni, quella della margarina mi pare la piu` scientifica...

Fabio

Andrea Bernagozzi ha detto...

Carissimo prof. Sentimento Cuorcontento,

com'è che Giacobbo non cita il fatto che Maya era anche il nome di un personaggio della seconda stagione di Spazio 1999? Eppure era una mutaforma, mica un chupacabra qualsiasi!

Tra l'altro, tra le sue tante metamorfosi, mi pare proprio che Maya si sia mutata anche in un Templare e la cosa sarebbe assai sospetta.

Mi sorprende un così grossolano esempio di approssimazione in un autore noto per l'attenzione con cui si documenta per le proprie approfondite inchieste.

Saluti, Andrea

PS En passant, ieri il collega Giorgio ha visto misteriose orme sulle nevi che circondano l'Osservatorio Astronomico dove lavoriamo. Ha escluso che fossero di cane o di ciaspole, ma non è stato in grado di identificarle con nessun tipo di impronta a lui noto. Si accettano suggerimenti.

Stefano Bagnasco ha detto...

@Andrea:

se le tracce seguivano per lo più le curve di livello, evitando le pendenze più accentuate, si trattava quasi certamente di un Dahu. Sono molto diffusi dalle vostre parti, credo di averne anche visto uno impagliato al mvseo di Bard.

E già, vergogna per l'inqualificabile trascuratezza dell'Autore.

S.

juhan ha detto...

Propongo una petizione per Giacobbo: chiediamo una puntata esaustiva sui rapporti tra i Maya (galattici e domestici) e i templari.
Propongo un'ulteriore petizione doppia: deve partecipare il prof. che mi porta come suggeritore/portaborse.
Chi è daccordo alzi la mano.

Andrea Bernagozzi ha detto...

@juhan:

Già, dimenticavo i Maya... galattici! A questo l'esclusione di Maya di Spazio 1999 è ancora più sospetta. Alzo subito la mano.

@prof. Sentimento Cuorcontento:

La ringrazio per il suggerimento, che rivela ancora una volta la sua grande competenza in criptozoologia e allo stesso tempo getta un'ombra inquietante sulla vicenda.

Infatti, quando al Museo delle Alpi al Forte di Bard tentai di scattare una fotografia al dahu impagliato, fui fermato da un custode di rara solerzia, che mi rivelò fosse proibito riprendere lo strano animale. Perché? Il mistero continua.

Posta un commento