Pagine

domenica 25 gennaio 2009

Il dr. Kiki e il conflitto di interessi

Qualche giorno fa, alla fine di un post su una roba chiamata "biodinamica craniosacrale", citavo di sfuggita due meta-analisi appena pubblicate dalla Cochrane Collaboration sull'agopuntura, di cui rimetto qui sotto i riferimenti per comodità (il secondo è in realtà un aggiornamento di un lavoro pubblicato nel 2001).
Linde K, Allais G, Brinkhaus B, Manheimer E, Vickers A, White AR. "Acupuncture for tension-type headache" Cochrane Database of Systematic Reviews 2009, Issue 1. Art. No.: CD007587. DOI: 10.1002/14651858.CD007587. Online qui.

Linde K, Allais G, Brinkhaus B, Manheimer E, Vickers A, White AR. "Acupuncture for migraine prophylaxis" Cochrane Database of Systematic Reviews 2009, Issue 1. Art. No.: CD001218. DOI: 10.1002/14651858.CD001218.pub2. Online qui.
Come faceva notare Gianni nei commenti, il risultato dei due studi è che l'agopuntura sembra funzionare, almeno un po' e per lo meno per i malanni presi in esame (due variazioni sul tema del mal di testa), e che in effetti non ci sono ragioni fondamentali per dubitare di questo risultato. Intendo dire, non viola il secondo principio della termodinamica o cose così.

Ora, vagando per la blogsfera il prof. Sentimento Cuorcontento si è imbattuto in un post su SkepticBlog (altro suggerimento di lettura: ci scrivono, tra gli altri Michael Shermer di Skeptic e Phil Plait "the Bad Astronomer", che è anche il nuovo presidente della James Randi Educational Foundation). La foto qui accanto raffigura le pregevoli fattezze di Kirsten Sanford Ph.D. "dr. Kiki", autrice del post in questione, in base al principio che le foto di giovani donne attraenti in copertina attirano l'interesse, anche se pare non aumentino granchè le vendite delle riviste (vedremo se domani Google Analytics mi darà ragione).
T. Reichert, "Do Sexy Cover Models Increase Magazine Sales? Investigating the Effects of Sexual Response on Magazine Interest and Purchase Intention" Journal of Promotion Management 11:113-130 (2006) DOI: 10.1300/J057v11n02_08
Tornando a noi, il dr. Kiki ha letto con attenzione le review e si è accorta che gli autori non sono necessariamente imparziali. Negli articoli medici è usanza dichiarare i possibili conflitti di interessi degli autori; ad esempio, in una review di un farmaco gli autori dovrebbero dichiarare se, ad esempio, il loro stipendio è pagato dalla casa produttrice del farmaco stesso. Ecco quello che è dichiarato negli studi in questione:
This review includes trials in which some of the reviewers were involved, as follows: Allais 2002 - Gianni Allais; Jena 2008 - Benno Brinkhaus; Linde K 2005 - Benno Brinkhaus and Klaus Linde; Streng 2006 - Klaus Linde; and Vickers 2004 - Andrew Vickers. These trials were reviewed by at least two other members of the review team. Gianni Allais, Benno Brinkhaus and Adrian White use acupuncture in their clinical work. Gianni Allais receives fees for teaching acupuncture in private schools. Klaus Linde has received travel reimbursement and, in two cases, fees from acupuncture societies (British, German and Spanish Medical Acupuncture Societies; Society of Acupuncture Research) for speaking about research at conferences. Eric Manheimer and Andrew Vickers both received an honorarium for preparing and delivering presentations on acupuncture research at the 2007 meeting of the Society for Acupuncture Research. Adrian White is employed by the British Medical Acupuncture Society as journal editor and has received fees and travel reimbursements for lecturing on acupuncture on several occasions. Benno Brinkhaus has received travel reimbursement and fees for presenting research findings at meetings of acupuncture societies (British, German and Spanish Medical Acupuncture Societies).
Insomma, agopuntori (o agopungitori? nah.) professionisti. Probabilmente è inevitabile che la ricerca sull'agopuntura la facciano gli esperti però, come fa osservare Sanford, bisognerebbe informare con più cura il pubblico. La dichiarazione riportata sopra, infatti, non fa parte della versione "sintetica" dello studio pubblicamente accessibile (che, lodevolmente, include un plain language summary non tecnico per il pubblico generale), ma è nella versione completa riservata agli abbonati. Che, oltre al pubblico generico, difficilmente un giornalista leggerà.

Un commento che però il prof. Sentimento Cuorcontento aggiungerebbe è che questo attaccarsi ad ogni dettaglio, per quanto lodevole, può forse sembrare perfino eccessivo e dare l'impressione di non voler accettare niente a nessun costo. Che ne pensate? A me fa venire in mente una ricerca pubblicata qualche anno fa da una istituzione dichiaratamente vicina alla Chiesa (non ricordo quale, mettete che fosse l'Università Cattolica del Sacro Cuore, per dire) che trionfalmente annunciava che il lattice dei profilattici può causare reazioni allergiche...

2 commenti:

Stefano Marcelli ha detto...

Caro Stefano Bagnasco,

potresti per piacere dare un'occhiata a queste mie osservazioni, sia come fisico, sia come esperto CICAC?

http://tinyurl.com/ygrkxf3

Cordialmente,

Stefano Marcelli
MD independent researcher in acupuncture

Stefano Bagnasco ha detto...

Ciao Stefano,

scusa per il tempo lunghissimo prima che il tuo post venisse pubblicato. Non ho ben capito perche' (forse c'e' qualche impostazione antispam di default) ogni tanto un post finisce nella lista di moderazione: appena me ne accorgo lo pubblico, ma dato che i commenti in generale non sono moderati (finora non ce ne e' stato bisogno) nella lista di moderazione guardo solo molto raramente quando me ne ricordo.

Comunque, ho dato una velocissima scorsa al link che hai mandato: non sono un medico, non so bene che commenti sensati potrei fare come fisico. Hai in mente qualche cosa in particolare?

S.

Posta un commento